Battipagliese-Savoia 0-1. I bianchi espugnano il Pastena.
Decide una rete di Esposito. Akragas sempre a -3

 

I BIANCHI ESPUGNANO IL PASTENA E DEDICANO LA VITTORIA A LUCE. DECIDE UNA RETE DI ESPOSITO AL 28’ DEL PRIMO TEMPO. L’AKRAGAS VINCE A CAPO D’ORLANDO MA RESTA A -3. CORI RAZZISTI DEI BATTIPAGLIESI. TIFOSI OSPITI ‘ASSENTI’ PER IL DIVIETO DEL PREFETTO.

di NELLO SORRENTINO

Battipaglia – Non si ferma più il Savoia. I bianchi espugnano anche il ‘Pastena’ di Battipaglia e mantengono l’Akragas a distanza di sicurezza. A decidere la gara, il più ‘piccolo’ tra i torresi: è di Esposito, infatti, la rete decisiva che al 28’ del primo tempo porta in vantaggio i bianco-scudati. Una vittoria che vale doppio quella ottenuta da Scarpa e compagni, bravi a mettere da parte le vicissitudini extra calcistiche che hanno tenuto banco per tutta la settimana e concentrarsi solo sulla gara. Vittoria meritata quella ottenuta dai torresi: la Battipagliese non ha mai impegnato severamente Maiellaro che in tutti i novanta minuti è dovuto intervenire solo in tre o quattro occasioni e senza alcun affanno. I padroni di casa hanno lungamente recriminato per la mancata concessione di due calci di rigore sul finire della prima e della seconda frazione di gioco, ma la squadra di Squillante, proteste a parte, ha fatto davvero troppo poco per sperare di battere la capolista.



 

CONFERMATI ESPOSITO E CRISCUOLO – Scontata la presenza di Manzo e Terracciano come coppia centrale di difesa, Feola si affida a Di Pietro a centrocampo in virtù delle assenze di De Liguori e Ruscio e conferma Esposito e Criscuolo. Entrambi ripagheranno il mister con un’ottima prestazione. I bianchi scendono in campo con i seguenti undici: Maiellaro, Criscuolo, Viglietti, Gargiulo, Manzo, Terracciano, Tiscione, Di Pietro, Meloni, Scarpa ed Esposito. Risponde Squillante con un 4-3-3 così composto: Napolitano, Pastore, Anzalone, Cammarota, Barbato, Esposito, Alleruzzo, Platone, Olcese, Manzo, Teti.
 

INIZIO COSI' COSI' – Il primo quarto d’ora di gara scivola via senza grosse emozioni: la prima azione degna di nota è appannaggio dei padroni di casa: al 15’ Pastore crossa dalla destra, Manzo colpisce di testa ma Maiellaro blocca senza problemi. Il Savoia sembra timoroso ma col passare dei minuti esce dal guscio. Al 22’ un tiro cross di Criscuolo viene sfiorato da Meloni, Napolitano fa buona guarda.
 

ESPOSITO GOL – Al 28’ il Savoia passa. Rimessa di Criscuolo, Barbato liscia e favorisce l’inserimento di Esposito che batte Napolitano. Il gol gasa gli ospiti che al 28’ guadagnano un calcio di punizione dal limite che Terracciano spedisce di poco alto sulla trasversale. La Battipagliese accusa il colpo e al 42’ è Anzalone a salvare i suoi respingendo sulla linea una deviazione di Scarpa dopo un calcio d’angolo corto di Tiscione. Sul finire vibranti proteste dei padroni di casa per una presunta trattenuta di Terracciano ai danni di Olcese non segnalata dall’arbitro.



 

A DENTI STRETTI – Nella ripresa i bianchi potrebbero raddoppiare all’8’ con Meloni che riceve da Esposito e calcia di sinistro, Napoletano respinge. Squillante fa entrare D’Avanzo nel tentativo di ‘infastidire’ la retroguardia torrese ma le zebrette non riescono quasi mai ad affacciarsi dalle parti di Maiellaro che resta inoperoso fino al termine della gara eccezion fatta per qualche conclusione della lunga distanza che il numero uno del Savoia blocca senza problemi. Feola manda in campo Del Sorbo per Meloni e cambia assetto tattico passando ad un più moderato 4-4-2. I bianchi difendono a denti stretti il vantaggio. Al 39’ i padroni di casa protestano nuovamente per un contatto in area tra Manzo ed Olcese, per l’arbitro è tutto regolare. Nell’occasione venivano allontanati dalla panchina della Battipagliese due dirigenti. Al 42’ un tentativo velleitario di Alleruzzo che tenta una girata acrobatica ma non riesce ad imprimere forza al pallone. Nel finale c’è spazio anche per Longo che nel primo dei quattro minuti di recupero potrebbe anche raddoppiare ma, servito da Del Sorbo, in scivolata non arriva in tempo sulla sfera per la deviazione vincente. La gara finisce dopo 4 minuti di recupero. Dopo il terzo tempo i ventidue in campo devono lasciare il campo in fretta e furia a causa di un fitto lancio di oggetti dalla tribuna da parte dei tifosi di casa già protagonisti di assurdi cori razzisti contro i napoletani nel corso del match.



 

VITTORIA PER LUCE - La vittoria, che l’intera squadra ha voluto dedicare a Lazzaro Luce, permette ai bianchi di mantenere a debita distanza l’Akragas, vittorioso a Capo D’Orlando. Domenica prossima i bianchi ricevono il Ragusa al “Giraud”.
 

BATTIPAGLIESE 0 (0)
SAVOIA 1 (1)

BATTIPAGLIESE: Napolitano, Pastore, Anzalone, Cammarota (14’st D’Avanzo), Barbato (42’st Boldrini), Esposito, Alleruzzo, Platone, Olcese, Manzo, Teti (32’ Volpe). A disp.: Viscido, Sodano, Fiorillo, Fricano, Pivetta, Garofalo. All.: Squillante.

SAVOIA: Maiellaro, Criscuolo, Viglietti, Gargiulo, Manzo, Terracciano, Tiscione (44’st Longo), Di Pietro, Meloni (28’st Del Sorbo), Scarpa, Esposito. A disp.: Rinaldi, Panariello, Petricciuolo, Filomena, Carotenuto, Mocerino, Viscovo. All.: Feola.

ARBITRO: Massimi di Termoli.

MARCATORI: 28’ Esposito (S).

NOTE: spettatori presenti circa 450. Settore ospiti vuoti a causa del divieto imposto dal prefetto di Salerno. Ammoniti: Alleruzzo (B), Platone (B), Tiscione (S), Di Pietro (S), Barbato (B), D’Avanzo. Angoli: 4-3 per la Battipagliese. Recupero: 1pt,4’st.


(@RIPRODUZIONE RISERVATA)

 
CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi