Conferenza stampa: la nuova società si presenta alla stampa
Le prime dichiarazioni dei protagonisti di questa nuova stagione

 

Il nuovo Savoia guidato dal presidente Nuzzo questo pomeriggio si è presentato alla stampa in una cornice che lascia trasparire grande capacità ed attitudine organizzativa in combinazione con lo sponsor tecnico che anche quest'anno e l'anno prossimo si riconferma la Givova.

Presenti il patron Antonio Nuzzo, il vice presidente Raffaele Ruggiero, il d.g. Vincenzo Pannone d.s. Francesco Mennitto, il tecnico Franco Fabiano ed il colpo a sorpresa Caso Naturale proveniente dal Casalnuovo.

Esposte e presentate anche le nuove divise, i colori per la prima e la seconda sono ancora i classici bianco e nero con una novità esclusiva per quest'anno in onore di una città che certamente non sta attraversando purtroppo uno dei suoi periodi migliori: il disegno della panoramica dal porto di Torre Annunziata.

Queste le dichiarazioni dei diversi attori di quest'anno.

Parte proprio Nuzzo visibilmente emozionato: il motivo per cui ho scelto questa piazza è stato quello della volontà di vincere il campionato, ci sarà un colpo importante a breve. La scelta però è stata anche una scelta lungimirante e cercheremo anche di andare avanti in futuro programmando anche gli anni prossimi con serietà. Per quanto riguarda il logo io so che ci sono delle problematiche con il signor Franco che sta portando la questione di principio avanti di non voler portare a Torre il logo storico del Savoia. Spero che il sign. Franco alla presentazione della squadra si presenterà portando questo scudo che non è di Nuzzo ma del Savoia. Non parlo di Frattamaggiore che è il passato, oggi parlo solo del Savoia; è sicuramente una scelta che è maturata nel tempo quella di venire qui e sono qui per portarla in alto. Tre settimane fa sono venuto qui per vedere lo stadio e guardando il calore della gente che mi ha accolto con entusiasmo ho avuto una gra Non mi interessa discutere di politica, non è questa la sede in cui discutere del mio dialogo con le istituzioni.

Pannone: siamo disponibili al contatto ed al dialogo con il signor Franco. Fino al 13 agosto saremo sicuramente qui, riprenderemo il 17 da programma qui ed anche le amichevoli le faremo tutte a Torre Annunziata. Pensiamo che come pacchetto over siamo al completo, pensiamo che lavoreremo con un gruppo di 23-24 over, alcuni under saranno annunciati a breve, ci sono già una decina di under a disposizione.

Mennitto: è prematuro parlare di un dialogo con Mario Luce o con la sua famiglia; per ora possiamo ritenerci soddisfatti di quella che è stata la campagna acquisti, il nome Savoia ci ha sicuramente facilitato il lavoro. Non ci possiamo nascondere con questo organico che abbiamo costruito non possiamo non vincere.

Casonaturale: grazie al direttore ed al presidente sono arrivato qui, non ho potuto rifiutare la chiamata del presidene. Il presidente mi ha sempre chiamato e quando mi ha chiamato a Torre Annunziata non ho potuto rifiutare, ho giocato qui in serie D e l'obiettivo primario è proprio riportare questa squadra in serie D. In fase d'attacco ho giocato ovunque quindi sono disponibile a giocare in tutti i ruoli offensivi.

Fabiano: alleno da tanti anni ma una piazza nella quale non ho mai avuto con la stampa problemi è proprio Torre Annunziata e vi ringrazio, di questa piazza non posso davvero che parlare bene dal primo all'ultimo elemento. Siete stati sempre costruttivi nella critica, dobbiamo remare tutti insieme nella stessa direzione per portare questa barca nel porto in cui vuol portarla il presidente e vi assicuro che non ho mai visto l'entusiasmo che ho visto in questo presidente e questo entusiasmo ha fatto lo stesso effetto a tutti i giocatori; il Savoia ha una vera e propria società. I giocatori importanti non danno mai fastidio all'allenatore, io con una società e giocatori importanti come lui, "devo" vincere, non abbiamo alternative con questa società e con questa squadra. Metto la mano sul fuoco sul fatto che questi siano prima di tutto uomini importanti oltre che giocatori. Anche nel reparto difensivo siamo coperti con 3 difensori per due posti, abbiamo molte alternative ed abbiamo qualche giovane importantissimo che valorizzeremo. Devo ringraziare tutto il gruppo dell'anno scorso per come si sono comportati come uomini, le grosse responsabilità sono mie se non siamo riusciti a salire in D, ma si è chiusa un'annata ed ora ne inizia un'altra. Ruggiero: è la piazza che ci ha portato a sceglierla perché questa è una piazza magnifica quindi di fronte a questa occasione non potevamo tirarci indietro.


(Marco Vetturino )

 
CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi