Cosenza-Savoia 0-0. Punto d'oro al San Vito
Le parate di Gragnaniello evitano la sconfitta in calabria.

 

COSENZA - Un discreto Savoia riesce a conquistare sul difficile campo del Cosenza un punto fondamentale sia per la classifica (in attesa dei punti di penalizzazione i bianchi si portano a +6 sulla Reggina, battuta in casa dall'Ischia) sia per il morale, a pezzi dopo la sconfitta casalinga contro il Matera. Primo tempo così e così per i bianchi che concedono troppe occasioni ai padroni di casa tenuto in gioco da un Gragnaniello super che consente ai bianchi di andare al riposo sul risultato di 0-0. Poi, nella ripresa, i bianchi prendono le misure e riescono a costruire alcune palle gol, sfiorando il colpaccio nel finale con Di Piazza.

LA PARTITA - E' il Cosenza a tenere costantemente il pallino del gioco nei primi minuti costringendo fin da subito Gragnaniello agli straordinari. Al 18' l'estremo difensore torrese devia in angolo una conclusione a giro di Fornito, sei minuti dopo esce provvidenzialmente su Tortolano. Intorno alla mezzora si fa vedere il Savoia, prima con un destro di Riccio, alto, poi con Scarpa che impegna Rvaglia. Nell'intervallo Papagni scuote i suoi che iniziano la ripresa con un piglio diverso. Dopo pochi minuti è Verruschi che libera il sinistro costringendo Ravaglia ad una deviazione che per poco non favorisce Ferrante. Quest'ultimo, al 13', riceve da Cremaschi ma conclude alto. Papagni fa entrare Di Piazza, prima e Pizzutelli poi al posto di Ferrante e Scarpa ma è il Cosenza ad avere le migliori occasioni con Gragnaniello che deve compiere diversi interventi provvidenziali. Finale al cardiopalmo con due occasioni clamorose sia da una parte che dall'altra: al 45' è Tortolano ad andare vicino all'1-0, un minuto dopo Di Piazza si divora il vantaggio a tu per tu con Ravaglia.

LA CLASSIFICA - Il Savoia sale a quota 28 punti in classifica portandosi a +6 sulla Reggina, fanalino di coda che nel prossimo turno andrà a far visita al Benevento. Il Savoia, invece, è atteso dal sentito derby contro la Juve Stabia in programma sabato 11 aprile al Giraud. La prossima giornata potrebbe segnare un allungo decisivo sull'ultima posizione in classifica che vale la retrocessione diretta nei dilettanti.

COSENZA 0 (0)
SAVOIA 0 (0)

COSENZA  (4-4-2): Ravaglia; Corsi, Blondett, Tedeschi, Zanini; Fornito (5’st Criaco), Caccetta (33’st Statella), Arrigoni, Tortolano; Cori, Calderini (24’st De Angelis). A disp.: Saracco, Ciancio, Carrieri, Cesca. All.: Roselli.

SAVOIA (3-4-3): Gragnaniello; Vosnakidis, Riccio, Sirigu; Cremaschi, Saric, Boilini, Verruschi; D’Appolonia (40’st Partipilo), Ferrante (17’st Di Piazza), Scarpa (30’st Pizzutelli). A disp.: Volturo, Checcucci, Sanseverino, Mercadante. All.: Papagni.

ARBITRO : Dionisi di L’Aquila. Assistenti: Menicacci di Viterbo e Della Vecchia di Avellino.

NOTE : spettatori presenti circa 1000, di cui 30 ospiti. Espulsi: Calderini dalla panchina (C). Ammoniti: Blondett (C), Caccetta (C). Angoli: 6-2 per il Cosenza. Recupero: pt 1’; st 3’.


(Redazione)

 
ALTRE NEWS

 

NEWS DA TORRE ANNUNZIATA
POWERED BY

CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi