Interviste post Savoia - Monte di Procida 2 - 0
Le dichiarazioni dei protagonisti della gara

 

Dopo la sofferta vittoria sul Monte di Procida, l'autore dell'uno a zero Esposito, il portiere bandiera Gallo, il d.s. Mennitto ed il tecnico dei bianchi Fabiano si presentano nella sala stampa "Leonardo Sfera" per le consuete interviste post gara. Queste le dichiarazioni dei protagonisti: Gallo: meno male che alla fine siamo riusciti a portare la vittoria a casa non era scontato oggi contro una buonissima squadra, abbiamo sofferto sin dall'inizio ma alla fine era importante portare i tre punti a vasa; inconsciamente forse abbiamk preso un po sotto gamba la gara visto l'impegno di mercoledì ma per noi la cosa più importante è e dev'essere andare in D con questa squadra. È "facile" giocare in una squadra nella quale ti arrivano massimo 5 tiri a partita in porta, avevo comunque intuito la traiettoria del rigore forse l'avrei presa. Dedico questa vittoria a mia moglie ed ai miei figli ed al presidente per il suo compleanno. Esposito: a me il gol da sempre gioia poi in una partita sofferta come questa ancora di più ed ho scatenato quindi tutta la rabbia, faccio i miei complimenti a loro perché davvero sono una squadra molto organizzata. Siamo riusciti a sbloccarla tardi ma complimenti anche al loro portiere che è un '2000 e mi ha fatto veramente in ottima impressione. Il nostro mister sa leggere le partite ed ha notato i raddoppi sugli esterni quindi i suoi cambi sono stati consequenzi
ali. Il loro mister l'ha studiata bene ed al nostro vanno fatti i complimenti per come ha saputo leggere la partita e per quello che sta dimostrando. Nelle partite secche non sai mai cosa aspettarti, la tensione sarà più alta, ma abbiamo giocatori che sanno come si affrontano questo tipo di partite. Lo spogliatoio del Savoia alla finale arriva decisamente sereno. Francesco ha dimostrato già in passato cosa sa fare tra i pali ma lui è anche il valore aggiunto di questa squadra. Il gol e la vittoria la dedico a mia moglie e poi al presidente per il suo compleanno. Mennitto: mercoledì vedremo un po dove ci faranno assistere alla partita preferirei a bordo campo sicuramente. Facendo i conti servono altri 19 punti per avere la certezza della vittoria del campionato ma noi dobbiamo continuare a tenere alta l'asticella, questa squadra ha la possibilità di lasciare veramente un segno, bisogna provare a fare sempre meglio ed oggi veramente era una partita difficile perché una squadra come il Monte di Procida ha saputo tenere bene il campo ed era disposta in maniera molto corta; noi abbiamo concesso anche qualcosina di troppo, come il calcio di rigore dopo il quale credo ci sia stata una scossa importante. Il presidente deve seguire un percorso di convalescenza per qualche mese ma l'intervento è andato bene, secondo i medici non potrebbe esserci a Pagani ma si è assicurato che l'ambulanza ci sarà a bordo campo, c'è la possibilità di portare a casa un trofeo ed il presidente sicuramente dopo questi anni di sacrifici lo aspetta con ansia in una realtà così importante come Torre Annunziata. Oggi ci aspettavamo una presenza diversa di pubblico però non possiamo lamentarci, già da domani saremo al botteghino per offrire un servizio ai nostri tifosi. Fabiano: questa era una delle partite che temevamo moltissimo anche perché capitava a cavallo proprio con un'altra partita importantissima. Nel secondo tempo però ci siamo sbloccati ed abbiamo onestamente meritato la vittoria.  Il Monte di Procida stava bene in campo e si chiudeva bene noi nel primo tempo non siamo stati bravi a pescare gli esterni in velocità perché siamo stati troppo leziosi, nel secondo tempo poi abbiamo cercato di più la verticale e siamo riusciti a sfondare il muro alzato dal Monte di Procida. Ho una rosa importante e posso veramente fare quello che voglio in panchina per la varietà di caratteristiche che abbiamo. Godiamoci questa vittoria e mercoledì onoreremo alla grande questa finale penso che debba essere una grande giornata di sport prima di tutto, poche volte si è registrata una finale tra due squadre così blasonate ed alle quali sono molto legato. per presentarsi al meglio mercoledì era importante vincere oggi ma dobbiamo andare li e fare la nostra consueta partita con grande umiltà e cattiveria agonistica.

(Marco Vetturino )

 
CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi