Interviste post Savoia - San Giorgio
Le dichiarazioni dei protagonisti dopo la brutta sconfitta in finale

 

Al termine della cocente sconfitta nella finale playoff per 1 a 3 dei bianchi contro il San Giorgio, i protagonisti della gara esprimono le loro sensazioni in sala stampa: Queste le dichiarazioni dei protagonisti. Fabiano: non penso sia una sconfitta meritata, nel primo tempo supplementare Capece ha fatto due grandi parate, Gallo non ne ha fatta neanche una, abbiamo avuto occasioni importanti ma non le abbiamo sfruttate. Per i primi 25 minuti abbiamo buttato troppo palla e non siamo stati bravi a gestire la carica agonistica. Il primo tempo è stato brutto ed è stato mal giocato da noi. Esposito purtroppo stava male fisicamente ed ha chiesto lui la sostituzione, purtroppo sono stato costretto. Nel nostro momento migliore abbiamo preso gol, a fine primo tempo supplementare ci ha distrutto anche perché non ne avevamo più. Abbiamo giocato col cuore e lottato per tutta la partita, dobbiamo accettare la sconfitta e che il Savoia vada avanti sempre a testa alta. Del futuro non mi interessa adesso e non mi interessava prima, in questo momento stiamo a leccarci le ferite e poi ci penseremo, restare qui non dipende da me, io faccio l'allenatore, se mi chi
ameranno io risponderò. Sarnataro: quando esci dal campo tra gli applausi ne guadagna il calcio ed è una grande soddisfazione anche se non avessimo vinto. Se scendi in campo e non sei convinto di vincere è inutile che entri in campo. Siamo usciti sempre a testa alta anche nelle gare contro le grandi, io a dicembre ho perso 4 giocatori che sono andati altrove e sono giocatori di prima fascia, quindi penso che stiamo facendo più del massimo. Questa è una squadra che corre più di tutte e la corsa è importante, se andate a vedere l'età media oggi c'erano diversi ragazzi giovani che secondo me possono giocare anche in categorie superiori. È un gruppo molto compatto, i giovani si lasciano guidare da Aliperta e Capece, siamo usciti sempre a denti stretti anche dalle sconfitte, oggi siamo riusciti a fare risultato. Abbiamo concesso il calcio di rigore e una squadra esperta sicuramente non lo concede. Non era un obiettivo della società arrivare fino a questo punto ma abbiamo tutta la voglia di divertirci con questa squadra. Guarro: si è infranto un sogno, il San Giorgio è una buona squadra e penso che se lo sono meritato; ce ne andiamo in vacanza ma mi dispiace tantissimo, tra mille difficoltà siamo arrivati qui, fa male uscire davanti ai nostri tifosi. Il presidente secondo me sbagliando, ci disse che già stiamo in serie D, noi ci siamo rimasti un po male come squadra perché è parso che tutto ciò che abbiamo fatto è stato inutile quasi. Faccio i miei complimenti a questo gruppo perché è stato un anno difficilissimo, colgo l'occasione per salutare tutti, voi, i tifosi. Non so se sarò ancora qui l'anno prossimo, è stato un anno durissimo adesso penso solo ad andare in vacanza con le mie figlie. Gallo: sul primo gol c'è stato una netta deviazione di Nando, purtroppo non ce l'ho fatta ad alzarmi e riprenderla. Noi di Torre volevamo finire questa annata da vincitori, sicuramente usciremo a testa alta ma non abbiamo raggiunto l'obiettivo che ci eravamo prefissi all'inizio, forse oggi il San Giorgio meritava di più. Il San Giorgio aveva la spensieratezza del non aver nulla da perdere, noi invece pur avendo due risultati su tre abbiamo giocato con la paura di prendere questo gol. Ringrazio tutti voi e i tifosi, speriamo di vedere l'anno prossimo un Savoia vincente, magari in serie D.

(Marco Vetturino )

 
CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi