Interviste post Savoia - Volla
Le dichiarazioni di mister Fabiano

 

Il tecnico dei bianchi nella consueta conferenza post gara si presenta molto soddisfatto per la buona capacità di soffrire mostrata dai suoi calciatori.

Queste le sue dichiarazioni:

"Abbiamo saputo soffrire quando c'era da soffrire non si può sempre giocare alla perfezione ma bisogna sempre metterci l'anima e devo fare i complimenti ai nostri avversari perché questa è una squadra che ha giocatori importanti ma che gioca bene anche come collettivo. Se vai a vedere le loro partite passate capisci che se hanno subito molto gol in alcune partite è solo per alcune ingenuità ma poi hanno sempre giocato bene. Io la temevo questa partita e l'avevo detto perché molte volte inconsciamente ci porta un rilassamento fare una grande partita prima e poi affrontare una squadra meno forte nella successiva. Il San Giorgio è una squadra forte ma noi dobbiamo pensare al nostro cammino partita dopo partita e noi abbiamo anche i nostri problemi con alcuni giocatori che non possono giocare tutta la partita e quindi bisogna fare staffetta. Kevin fa bene sia quando gioca dall'inizio che quando subentra, quando subentra è davvero devastante. Io penso che nel calcio sia importantissimo essere cinici, a me piace giocar bene ma mi piace soprattutto bene e qui siamo a Torre Annunziata per vincere; ero consapevole a inizio anno che noi potevamo stare con le prime ma noi abbiamo l'obbligo di stare li in alto, il fatto che siamo partiti più tardi delle altre non deve essere un alibi, ma deve darci sempre più fame partita dopo partita. Dobbiamo avere duttilità tattica posso dirvi che domenica scorsa si trattava di un 4-2-4 non proprio di un 4-2-3-1; oggi abbiamo fatto il gol subito e questo forse ci ha portato ad essere un po troppo leziosi, anche perché loro erano bravissimi nelle ripartenze. Esposito è rientrato dall'infortunio e sicuramente ha accusato il lavoro che ha dovuto fare per rientrare in fretta, per noi è un giocatoee fondamentale e l'abbiamo visto quando non c'è stato. Mercoledì il turnover è obbligatorio ma dobbiamo imparare a giocare ogni due giorni e pensare partita per partita abbiamo l'obbligo di andare avanti in Coppa e rispettando la Mariglianese che sarà un avversario molto tosto".


(Marco Vetturino )

 
CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi