MANZO. "Questa squadra non è attrezzata per vincere"
Per l'attaccante oplontino per puntare al primo posto servono almeno quattro innesti

 

TORRE ANNUNZIATA (NA) - Non le ha mandate di certo a dire Tommaso Manzo che, in sala stampa, ha analizzato la sconfitta odierna e, più in generale, il momento no del club oplontino. Per l'attaccante oplontino, non ci sono dubbi: l'OP Savoia non è attrezzata per vincere il campionato.

"Oggi abbiamo retto psicologicamente fino allo 0-1 arrivato, tra l'altro, per un errore del portiere. Dopo il vantaggio ospite siamo crollati psicologicamente. Siamo dispiaciuti per le pesanti sconfitte che stiamo inanellando ma è inutile girare intorno al problema: la nostra non è una squadra competitiva per la vittoria finale. A mio avviso, servono almeno quattro innesti di spessore"

Non si riferisce in particolare alle qualità tecniche del gruppo ma, più in generale, a tutti gli aspetti organizzativi.

"Vuoi per una cosa, vuoi per un'altra, dall'inizio del campionato non abbiamo mai trascorso una settimana tranquilla, concentrati solo sul campo. Anche quando le vittorie nascondevano i problemi, c'è sempre stato qualcosa che non andava. Cacciare l'allenatore non cambierà molto: non è di certo Grimaldi il problema ma, come ho detto prima, è necessario un massiccio intervento sul mercato". 

L'onestà e la schiettezza di Manzo non si cozzano con ferma volontà di far parte del progetto OP Savoia. "Sono e spero di esserlo fino a maggio un calciatore del Savoia. Credo che le cose possano raddrizzarsi ma c'è bisogno che cambino un po' di cose".


(Marco Vetturino)

 
ALTRE NEWS

 

NEWS DA TORRE ANNUNZIATA
POWERED BY

CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi