OPLONTI PROSAVOIA. Parla Alfonso Schettino
"Antica Passione non c'entra nulla"

 

Gli ultimi giorni in casa Savoia hanno segnato l'uscita di scena dei fratelli Schettino, che, poche settimane fa, hanno posto le basi per la rinascita del calcio torrese con il progetto "Torresi per il Savoia". Le motivazioni che hanno spinto i giovani imprenditori ad allontanarsi dal Savoia di Todisco, pare siano da ricercare proprio nel rapporto non idilliaco creatosi con l'avvocato  napoletano. In città, intanto, si erano sparse voci false e tendenziose riguardanti Antica Passione. 

A chiarire tutto è stato proprio Alfonso Schettino raggiunto telefonicamente. "La nostra uscita di scena non dipende assolutamente da Antica Passione: abbiamo letto su facebook che Todisco ha avuto il piacere di conoscere solo Riggi e Matachione, non i fratelli Schettino, ecco perché abbiamo deciso di non sederci a quel 'tavolo'".

Questa la secca risposta di Schettino che ha poi chiarito il suo rapporto con Antica Passione. "Il comitato non c'entra nulla anzi, sarei felicissimo se entrasse in società e svolgesse il ruolo di controllo, a maggior ragione per il fatto che noi non ci saremo. Per dimostrare la mia vicinanza all'associazione, vorrei annunciare pubblicamente che quando Todisco intenderà restituirci la quota che abbiamo anticipato per la fusione con la Futsal Oplonti, può farlo versandola direttamente nelle casse dell'associazione"

Una presa di posizione chiara, quella di Alfonso Schettino che spazza via le accuse mosse nei confronti dell'associazione nata qualche mese fa. 


(Redazione)

 
CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi