Pomigliano è biancoscudata. La squadra di mister Feola sbanca anche il "Gobbato":
Seno: "il Savoia vincerebbe anche in C".

 

Pomigliano D'Arco, 22 settembre 2003 - Il Savoia non si ferma più. I biancoscudati battono anche il pomigliano per due reti a zero e conquistano la testa della classifica. I numeri sono impressionanti: 15 gol fatti e soltanto uno subito anche se oggi i torresi hanno avuto qualche difficoltà in più a sbloccare la gara. Tuttavia, contro questo Pomigliano, a caccia dei primi punti in campionato, avrebbe faticato chiunque e va sottilineato come la squadra di Feola abbia saputo aspettare il momento giusto senza scomporsi.

In conferenza stampa mister Feola ha elogiato i suoi. "Avevo previsto tutto: oggi il Savoia ha particolarmente sentito il peso della partita, proprio perché abbiamo il dovere di vincere; nel primo tempo abbiamo sofferto molto la grinta di una squadra che non merita la posizione attuale in classifica, ma nella ripresa ci siamo riorganizzati, riuscendo a portare a casa anche oggi i tre punti. La capolista se ne va? É ancora presto per parlare: io spero soltanto di sentire cantare questo coro anche a maggio."

Dopo Feola raggiungono la sala stampa gli autori dei gol Meloni e Del Sorbo; l'attaccante sardo, alla sesta marcatura in quattro partite, è il capocannoniere di questo girone: "Anche se oggi ho avuto difficoltà nel trovare il gol, sono stato bravo a sfruttare l'unica occasione avuta durante la partita; Filippo (Tiscione, ndr) mi ha offerto praticamente un'occasione d'oro che nessuno avrebbe potuto sbagliare. Anche se sono stato sostituito con largo anticipo rispetto alla fine della partita va bene così: oggi il mio gioco era poco adatto contro un Pomigliano che ha giocato una bella partita."

Anche Del Sorbo é soddisfatto per la vittoria e per la sua prima marcatura: "Tornare a Pomigliano é stato emozionante, ma lo é stato ancora di più aver segnato il mio primo gol con la maglia del Savoia. Lo dedico ai tifosi, che da quando é iniziato il campionato non hanno smesso di sostenerci neanche per un attimo. Oggi ho giocato poco, ma non importa: evidentemente il mister ha ritenuto opportuno farmi entrare quanto il Pomigliano concedeva più profondità alla nostra squadra."

Infine é intervenuto anche Biagio Seno, allenatore della formazione di casa: "Abbiamo giocato contro una grande squadra, che se fosse in C2 potrebbe lottare anche li per la vittoria finale. Nel primo tempo abbiamo giocato bene, ma nei secondi 45 minuti di gioco contro i gli attacchi dei vari Tiscione, Scarpa e Meloni, il valore aggiunto di questo Savoia."


(Nicola Cocola)

 
CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi