Savoia-Ischia: le pagelle
Gallo il migliore. Male Sanseverino. Di Piazza, il gol non basta

 

Santurro 7: ormai non è più una sorpresa. Ancora una volta tra i migliori in campo. Miracoloso il suo intervento su Sirignano, parata da top ten.

Sirigu 6,5: per essere alla seconda da titolare mostra già una certa sicurezza e una buona gestione del ruolo. Dimostra di trovarsi bene con i più esperti compagni di reparto. Nel primo tempo salva un gol praticamente fatto sulla linea negando la gioia ad Ingretolli.

Rinaldi 6,5: ancora una prestazione solida e da baluardo di una difesa che ormai sente sua, peccato per la disattenzione di tutto il reparto che pesa e porta al pareggio di Ciotola, ma 353' di imbattibilità sono tanti e lui sicuramente ha contribuito molto.

Di Nunzio 6: le grandi chiusure sono certamente di più delle poche disattenzioni. Lo riscopriamo tiratore di punizioni nel secondo tempo quando con una fiondata da metà campo mette in difficoltà Mennella che è costretto a smanacciare in angolo.

Cremaschi 5,5: rovina un'ottima prestazione coronata anche dall'assist a Di Piazza per l'1-0 ma "offre" sul piatto d'argento il pareggio all'Ischia perdendosi Ciotola. Peccato.

Calzi 6: il suo menisco gli consente di giocare soltanto mezzora durante la quale svolge con pieni meriti il suo compito. Fondamentale per gli equilibri del centrocampo del Savoi.a (Dal 30'pt Sevieri 6: sostituire Calzi non è facile: non gioca da tanto ed è per quest che gli perdoniamo qualche errore. Deve trovare sicurezza in fase di costruzione, svolge meglio quella difensiva.)

Sanseverino 5: è un giovane che promette bene ma contro l'Ischia dimostra tutto l'opposto. Condannarlo con fischi ed insulti non serve è utile, specie se il ragazzo deve ritrovare la fiducia in sé stesso e nei propri mezzi tecnici che, come ha dimostrato nelle prime uscite, ci sono e come. (Dal 17'pt D'Appolonia 6.5: lui e Cremaschi sull'out di destra sono una miscela esplosiva. Il suo ingresso in campo, insieme a quello di Del Sorbo, migliora la qualità della manovra oplontina. Crea non pochi grattacapi agli avversari che a volte non riescono a marcarlo e a Bucaro che difficilmente potrà rinunciare a lui dal primo minuti a Salerno)

Gallo 7: la prestazione che tutti aspettavano da questo nuovo acquisto è finalmente arrivata: attacca i portatori di palla avversari, supera spesso in dribling il proprio marcatore diretto e spezza i raddoppi a centrocampo sciogliendo matasse difficili da sbrogliare, ritrovato!

Scarpa 5,5: le 4 partite in così pochi giorni fanno sentire il loro peso sulle gambe del capitano che comunque ci mette, come sempre, cuore e grinta. Dopo un po' di riposo siamo sicuri che, a Salerno, tornerà l'higlander che tutti conoscono.

Di Piazza 5: non combina molto e il gol è più merito di Rainone che suo. L'intesa con Scarpa è un disastro e i due non si trovano quasi mai. Ci mette poca intensità e si rende protagonista di un brutto gesto, dopo il gol, 'zittendo' il suo pubblico. Esce tra i fischi. (Dal 9'st Del Sorbo 6.5: la differenza d'intesa con Scarpa rispetto a Di Piazza si nota e eome. Con lui in campo l'Ischia abbassa la cresta e comincia a preoccuparsi sul serio. Forse andrebbe schierato più spesso, magari con Scarpa e D'Appolonia: è con questa configurazione, infatti, che l'attacco sembra avere maggiore efficacia).

Bucaro 5,5: giusti i cambi, ha dovuto far fronte all'inaspettata uscita anzitempo di Calzi. C'è molto da lavorare sulla sterilità dell'attacco: nelle ultime tre gare il Savoia ha costruito pochissime azioni da rete, andando in gol solo in una circostanza ma grazie al "regalo" del difensore ischitano. Aldilà di questo, la prestazione convince meno rispetto alle ultime uscite.


(Marco Vetturino)

 
CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi