Savoia-Melfi 1-1: missione incompiuta
I bianchi non vanno oltre il pareggio contro il Melfi all'esordio in Lega Pro

 

Frattamaggiore – Questa volta gli ingredienti giusti c’erano tutti: un avversario non proprio proibitivo, un pubblico caldo, anzi caldissimo, il primo tempo chiuso in vantaggio, la quasi totalità della ripresa giocata in superiorità numerica. Ed invece il Savoia non va oltre l’1-1 contro i lucani di Melfi all’esordio in Lega Pro. Non è bastato un gol di Sanseverino nella prima frazione per avere ragione di un coriaceo Melfi, ben messo in campo e che ha fatto del pressing la sua arma vincente, a dispetto della giovanissima età media del gruppo (i più 'anziani' del gruppo erano classe '90). A fine gara delusione tra i supporters oplontini che hanno comunque accompagnato l’uscita dal campo degli undici in maglia bianca con un applauso, esortando Scarpa e compagni a dare il massimo, sempre.

LA PARTITA - Il Savoia parte forte e nei primi minuti potrebbe passare subito, peccato che la mira di testa di Scarpa e Del Sorbo non è granché. I gialloverdi non restano a guardare e sfiorano lo 0-1 con Agnello la cui conclusione di destro viene deviata da Santurro in corner. La partita è avvincente, le occasioni fioccano da un lato e dall’altro. I bianchi spingono soprattutto dalla destra con Laezza che da il la a diverse occasioni non sfruttate dai vari Del Sorbo e Baldrocco. Il Melfi, sornione, al 20’ colpisce un palo con Fella ma è il Savoia a passare al 35’: intuizione di Giordani, passaggio filtrante per Sanseverino che a tu per tu con Perina, di piatto destro, insacca. Dopo il vantaggio i bianchi tirano i remi in barca ed il finale è tutto del Melfi che costruisce diverse azioni da rete e in pieno recupero colpisce il secondo legno con Berardino.

Nella ripresa c’è Corsetti al posto di Baldrocco, con Del Sorbo che va a fare la punta centrale. Il pressing del Melfi è asfissiante ma al 10’ gli ospiti finiscono in dieci quando un’accelerazione del neo entrato Corsetti costringe Colella al fallo da ultimo uomo. In undici contro dieci ci si aspetta il raddoppio dei bianchi ed invece sono gli ospiti ad andare in rete al minuto ventidue grazie ad un’ingenuità della difesa oplontina che lascia tutto solo Fella il cui sinistro è imparabile per Santurro. La reazione del Savoia è immediata ma Scarpa non è preciso di testa. Col passare dei minuti il Savoia cala anche fisicamente e il Melfi non corre grossi pericoli eccezion fatta per un autentico miracolo di Perina su un colpo di testa di Sabatino.

 

SAVOIA 1 (1)
MELFI 1 (0)

MARCATORI: 35’pt Sanseverino (S), 22’st Fella (M)

SAVOIA (4-3-3): Santurro; Laezza, Di Nunzio, Rinaldi, Sabatino; Sanseverino, Malaccari, Giordani (dal 36’ Di Piazza); Del Sorbo, Baldrocco (1’st Corsetti), Scarpa. A disp.: Gragnaniello, Cremaschi, Sirigu, Esposito, Gargiulo. All.: Bucaro.

MELFI (4-3-2-1): Perina; Guerriera, Demarku (dal 29’pt Colella), Di Filippo, Pinna; Agnello (dal 17’st Annoni), Tundo, Spezzani; Berardino, Fella; Campagna (dal 17’st Ricciardo). A disp.: Gargliardini, Libutti, Giacomarro, Costanzo. All.: Bitetto.

ARBITRO: Vincenzo Fiorini di Frosinone (Manco – Maiorana)

NOTE: gara disputata al “Pasquale Ianniello” per indisponibilità del “Giraud”. Spettatori presenti circa 1.500. Ammoniti: Di Nunzio (S). Espulsi: 10’st Colella (M). Angoli: 5-3 per il Melfi. Recupero: 2’pt, 3’st.


(Nello Sorrentino)

 
ALTRE NEWS

 

NEWS DA TORRE ANNUNZIATA
POWERED BY

CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi