Savoia-Messina 1-0. Record per i bianchi.
Al triplice fischio al via i festeggiamenti per la promozione

 

SAVOIA NELLA STORIA: EN-PLEIN AL GIRAUD. DECIDE DEL SORBO. AL TRIPLICE FISCHIO ESPLODE LA GIOIA DEI TORRESI. CAROSELLI PER STRADA, GIOCATORI PORTATI IN TRIONFO. 

Torre Annunziata - I bianchi battono il Messina ed entrano nella storia: 17 su 17 al Giraud, un en-plein che non era riuscito a nessuno nei cento e passa anni di storia del sodalizio torrese. Al triplice fischio l'apoteosi di una città che da troppi anni aspettava il ritorno tra i professionisti.

LA PARTITA - All'inizio è gara 'vera' e il Savoia sembra non essere già matematicamente promosso tra i professionisti. Al 10' cross dalla destra di Tiscione e conclusione al volo di Carotenuto, palla di un soffio a lato. Quattro minuti dopo è ancora il folletto siciliano Tiscione a rendersi pericoloso: stavolta il numero sette fa tutto da solo e dopo aver saltato Fregapane calcia verso Fazzino, palla alta. Il Savoia cerca fortemente la marcatura, anche perché in palio c'è il record dell'en-plein al Giraud, dove gli uomini di Feola le hanno vinte tutte. Al 16' violenta conclusione di Panariello da fuori, palla di poco alla destra di Fazzino. Al 26' ancora padroni di casa pericolosi con il solito Tiscione che pescato in area da Ruscio colpisce di testa ma trova solo l'incrocio dei pali. Dopo l'avvio avvincente, il ritmo rallenta notevolmente. Al 41' si rivedono i 'bianchi': lancio di Stendardo, Del Sorbo riceve spalle alla porta, si gira e conclude di prima intenzione, palla alta. Sul finire della prima frazione si vede finalmente il Città di Messina: sugli sviluppi di un calcio di punizione di Santamaria è Portovenero a provarci dalla lunga distanza con palla che si perde a lato alla sinistra di Maiellaro. Ritmi decisamente blandi anche ad inizio ripresa: al minuto otto un cross dalla sinistra di Scarpa trova Del Sorbo in area ma la conclusione dell'attaccante torrese termina di un niente a lato alla sinistra di Fazzino. Feola manda in campo Meloni al posto di Carotenuto, per dare un po' di vivacità al reparto offensivo. L'occasione per portarsi in vantaggio arriva per il Savoia al 24': solito spunto di Tiscione, conclusione a giro respinta da Fazzino, la palla finsice sui piedi di Meloni che però non riesce ad imprimere la giusta potenza alla sfera. Al 33' ancora una clamorosa occasione per il Savoia: stavolta è il capitano Francesco Scarpa ad impegnare severamente Fazzino direttamente da calcio di punizione, ottimo intervento dell'estremo difensore siciliano che si salva in angolo. A Scarpa risponde Vella che al 36' va vicino al colpaccio con una violenta conclusione di sinistro che si stampa sulla traversa a Maiellaro battuto. Gol mangiato, gol subito: vale sempre la dura legge del gol e così al minuto trentassette è Del Sorbo, servito da Tiscione, a far esplodere il Giraud. Non accade più niente fino al novantesimo: a fine gara invasione pacifica dei tifosi di Torre Annunziata.

LA FESTA - Subito dopo il triplice fischio la festa inizia sul terreno di gioco, poi prosegue nel piazzale antistante il Giraud, dove un trenino 'raccoglie' i protagonisti e li porta in trionfo per la città. I caroselli proseguono fino a tarda sera, per tutta la città. 

 

SAVOIA 1 (0)
C. DI MESSINA (0)

SAVOIA (4-2-3-1): Maiellaro 6; Panariello 6,5, Stendardo 6, Terracciano 6,5, Petricciuolo 6; Gargiulo 6, Ruscio 6,5 (25'st Di Pietro 6); Scarpa 6, Carotenuto 6 (9'st Meloni 6), Tiscione 7,5; Del Sorbo 7 (39'st Esposito s.v.). A disp.: Mosca, Manzo, Criscuolo, De Liguori, Mocerino, Esposito, Longo. All.: Feola 6,5.

C. DI MESSINA (4-4-2): Fazzino 6,5; Fregapane 6, Frassica 6, Dombroschi 6, Brancato 6; Portovenero 5,5 (27'st Calogero 6), Munafò 6, Santamaria 6,5, Seck 6; Manfre 5,5, Vella 6,5. A disp.: Cammaroto, Busà, Cucè, Costa, Bonamonte, Parachì, Guerrera, Tiano. All.: Laganà 6.

ARBITRO: Scarpini di Arezzo 6,5.

MARCATORI: 37'st Del Sorbo (S).

NOTE: presenti circa 4.000 spettatori. Ad inizio gara la Lega Nazionale ha premiato l'AC Savoia 1908 per la promozione in Lega PRO. Ammoniti: Gargiulo (S), Ruscio (S), Munafò (CdM). Angoli: 10-1 per il Savoia. Recupero: 1'pt; 3'st. 


(Redazione)

 
CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi