Savoia-N.Gioiese. Il pagellone di Gianfranco Cirillo
7,5 per Gargiulo, 7 per Tiscione, Scarpa e Feola

 

Maiellaro 6: “Super Gigi” oggi non è brillantissimo, lo dimostra l’insicura uscita al 7’ che regala il vantaggio ospite ad opera di Pascu, complici però il presunto fallo di quest’ultimo non visto dal direttore di gara e il disturbo di Petricciuolo, mal posizionato. Due 'alibi' che gli valgono la sufficienza. INCOLPEVOLE

Petricciuolo 5: brutta prova per il giovane terzino, solitamente impeccabile. Contro la Gioiese purtroppo non ne azzecca una. Favorisce il vantaggio ospite ostacolando l’uscita di Maiellaro, Pascu dalle sue parti lo supera in scioltezza ogni volta che vuole. Forse sta già pensando alla festa promozione?  DISTRATTO

Stendardo 6: un po' 'rilassato', soprattutto nella prima frazione di gara, per esempio al 24’pt quando lascia tutto solo Pascu davanti a Maiellaro che per fortuna si divora un gol già fatto. Al 15’pt sfiora il gol di testa. Nella ripresa si sveglia, tira fuori gli artigli, e non concede praticamente più nulla alle punte calabresi. TIGER MAN

Manzo 6,5: la rabbia e la forza del “Gladiatore di Angri” dimostrano quanto questo ragazzo ci tenga ad onorare lo scudo. Nonostante Feola non lo abbia schierato sempre titolare, quando chiamato in causa Gigi ha sempre risposto alla grande. Non molla mai, cerca di arrivare sempre primo su tutti i palloni, addirittura arrivando a scontrarsi con Stendardo.  DOGANA??

Panariello 6,5: l’infortunio di Viglietti sta regalando al terzino torrese la gioia di festeggiare la promozione giocando da titolare nella squadra della sua città. Gigino a sua volta sta ripagando la fiducia del mister con prestazioni convincenti, proprio come quella di oggi. ENERGICO

Gargiulo 7,5: provando a cercare sul dizionario non riusciamo più a trovare aggettivi per descrivere questo ragazzo. Nonostante l’infortunio, il giovane centrocampista, ex Stabia, combatte fino alla fine, manco fosse su un ring stile Rocky Balboa. STALLONE (dal 45’st Esposito sv)

De Liguori 6,5: dopo un inizio gara non proprio esaltante, il “profeta” si riscatta con l’assist per Scarpa, che vale il pareggio oplontino e con un gran gol nei minuti di recupero del primo tempo. Dopo la rete si esalta e nella ripresa non sbaglia nulla né in fase difensiva, tantomeno in regia. Anche grazie a lui voliamo in Lega Pro...PETER PAN

Tiscione 7: “Super Pippo” sta bene e si vede. Come al solito mette in mostra le sue grandi doti tecniche: Condomitti non lo contiene tanto da farsi prima ammonire poi sostituire. Suo il cross dal quale scaturisce il vantaggio oplontino, nella ripresa regala una palla d'oro a Meloni che però centra il palo. Bellissima la punizione con il sinistro dal limite ma la traversa gli nega la gioia del gol. Su di lui c'è un rigore netto, non visto dall'arbitro. SUPER

Carotenuto 6: sufficiente la prova del trequartista biancoscudato che dopo l'exploit con la Battipagliese figura ancora tra i titolarissimi. Sfiora il gol dalla lunga distanza al 3’pt, poi al 5’su punizione. Si sacrifica molto arretrando spesso per arginare le ripartenze dei calabresi. DINAMICO (dal 38’st Di Pietro sv)

Scarpa 7: sta trascinando il suo amato Savoia nel calcio che conta, tra i professionisti. Nel momento di difficoltà dei suoi, percorre quasi 50 metri palla al piede, salta tutti e sfoga la sua rabbia con una bomba che buca le mani del povero Panuccio. L'amore per la maglia bianca lo costringe a fare follie come quella che lo vede protagonista al 47' quando fa uno scatto di 20 metri in ripiegamento per togliere il pallone agli avversari. SPARTANO

Del Sorbo 6: oggi un po’ in ombra rispetto alle uscite precedenti, si limita a far alzare il baricentro oplontino e a smistare come è suo solito palla sugli esterni. Non digerisce il cambio ma è più arrabbiato forse per la prestazione che per la sostituzione. STANCO (dal 25’st Meloni 6,5: il bomber sardo subentra dalla panca e subito cerca il gol sfruttando l’assist di Tiscione ma il palo gli nega la corsa verso la sud. Lanciato da Di Pietro nel finale di gara si lascia ipnotizzare da Panuccio. Peccato. SPRECONE.

Feola 7: Il Messia ha quasi completato la sua opera, nonostante il suo Savoia non abbia brillato contro la Gioiese, è riuscito comunque a portare a casa i tre punti. Si sgola per novanta minuti, sempre prodigo di consigli. L’inserimento di Di Pietro che da respiro al centrocampo è fondamentale. TRAINER 


(Gianfranco Cirillo)

 
CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi