Savoia-Rende. Il pagellone di Gianfranco Cirillo
Ancora Gargiulo migliore in campo

 

PER VOTARE IL TUO MIGLIORE IN CAMPO CLICCA QUI

Maiellaro 6: poche le parate per l’estremo difensore oplontino, fortunato sul salvataggio di Terracciano dopo essere stato incolpevolmente battuto dal sinistro di Pignatta al 26’pt. Blocca a terra sicuro la punizione di Fiore dopo neanche cinque minuti. Al 18’st si trova leggermente fuori dai pali sul tentativo di pallonetto di Grisolia. C’è da dire che ha giocato con un’infiammazione al tendine, nonostante ciò non ha corso particolari rischi ATTENTO

 

Petricciuolo 5,5:  condizionato dalla diffida, è troppo impaurito e si vede. Grisolia, fortunatamente, non punge più di tanto ma nonostante ciò spesso crea problemi ai compagni. Riesce, comunque, a non farsi ammonire nonostante l'arbitro dal cartellino facile. IMPAURITO

 

Stendardo 6: contro il Rende è troppo nervoso, pesa purtroppo la diffida che condiziona la prestazione del centrale oplontino. Parte bene con il lancio per Del Sorbo che determina il rigore poi trasfirnati da Scarpa ma una sua insolita disattenzione al 26’pt stava per costare cara al Savoia se il suo compagno di reparto Terracciano non avesse salvato sulla linea la conclusione a botta sicura di Pignatta. TESO

 

Terracciano 6: compie un vero e proprio miracolo salvando sulla linea un gol già fatto da Pignatta che sarà ancora incredulo. Avrebbe potuto evitare il fallo su Grisolia che ha determinato il primo giallo, ingenuo lo sgambetto ai danni di Caruso che gli costa il rosso e la trasferta di Agrigento. Seppur severa la decisione arbitrale, forse l'intervento si poteva evitare. IMPRUDENTE

 

Viglietti 6,5: Il giovane under offre una bella prestazione davanti al suo pubblico, la lunga corsa al 65’st ne riassume una parte, peccato che al centro nessun compagno accoglie il suo cross. Annulla Irace per tutto il match e cerca di dare una mano in fase offensiva al suo capitano, quest’ultimo ricambia tornando spesso in difesa. VIVACE

 

Gargiulo 7,5: come accaduto già a Torrecuso migliore in campo anche contro il Rende, il giovane ma già esperto centrocampista dei bianchi è una certezza, risulta fondamentale per la mediana oplontina, recupera tanti palloni e forse anche troppi tanto che l’ammonizione per il fallo su Caruso gli costa la trasferta di Agrigento. Si sentirà probabilmente la sua mancanza. PREZIOSO

 

De Liguori 5.5: continua il periodo no dell’esperto metronomo del Savoia. Troppi i palloni persi e i passaggi sbagliati, prestazione sottotono, soffre la tecnica di Fiore e allo stesso tempo poco lucido in fase di ripartenza. Starà conservando le energie per il match dell’Esseneto? CONFUSO

Scarpa 6,5: il fatto di essere diffidato non conta, il capitano ci ha messo come sempre il cuore. Freddo, sigla il gol partita dal dischetto, spiazzando Greco a inizio match. Aiuta come al solito Viglietti in fase difensiva, ma soffre un pochino il continuo raddoppio di marcatura da parte di Miceli e Irace. Ovviamente non mette in mostra la solita foga agonistica per non rischiare di saltare il suo match in terra sicula. LUCIDO (dal 43’st Criscuolo sv)

 

Carotenuto 5,5: rispetto al match dell’Ocone anche Pasquale sembra essere meno incisivo, almeno durante tutto il primo tempo durante il quale tocca pochissimi palloni e partecipa timidamente alla manovra oplontina. Viene però sostituito da Feola a inizio ripresa dopo l’espulsione di Terracciano. RILASSATO (dal 9’st Manzo 6,5: si fa trovare subito pronto il centrale oplontino, sostituendo l’espulso Terracciano alla grande. Il migliore tra i compagni di reparto, dopo il suo ingresso Pignatta non tocca più palla, gioca bene di anticipo e addirittura svetta ripetutamente sullo spilungone El Hadjkatim, inserito da Giugno per sfruttare le palle alte nel finale di gara. Sarà lui titolare contro l’Akragas. TENACE)

 

Tiscione 6,5: sembra essere tornato il folletto siciliano dopo che a Torrecuso era risultato determinante il suo ingresso dalla panca, anche oggi è decisivo. Al 3’pt ubriaca Marchio costringendolo al fallo da rigore, siglato poi da Scarpa. Cerca sempre la profondità e l’1 contro 1, sfruttando la sua tecnica e la velocità. Purtroppo gioca ad alti ritmi solo nella prima frazione di gara, poi si spegne nella ripresa. Il Savoia ad Agrigento conta anche su di lui. FLASH

 

Del Sorbo 6,5: grande prova anche quest’oggi per il “bandito”. Suo l’assist di testa per Tiscione che porta al penalty. Si sacrifica tutto il match giocando di sponda e spalle alla porta. Viene supportato poco da Carotenuto, pertanto si limita a far salire la squadra astenendosi dagli inserimenti. Ginobili non vince mai un contrasto aereo, anzi due volte lo atterra e si becca due gialli con conseguente espulsione. POSSENTE (dal 31’st Meloni 6: entra in un momento delicato, lotta molto ma non riesce mai ad incidere. Ad Agrigento servirà il Meloni di inizio stagione. SVEGLIA)

 

Feola 6,5: ancora una volta le statistiche gli danno ragione. Il suo Savoia vince anche quando soffre. Azzarda l’inserimento dei cinque diffidati dal primo minuto quasi captando a priori le difficoltà del match con il Rende, solo Gargiulo cade nella trappola del cartellino giallo. Ora è chiamato a superare l’esame dell’anno, nella città dei templi. AUDACE

 

PER VOTARE IL TUO MIGLIORE IN CAMPO CLICCA QUI


(Gianfranco Cirillo)

 
ALTRE NEWS

 

NEWS DA TORRE ANNUNZIATA
POWERED BY

CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi