Torrecuso-Savoia 1-2: vittoria di carattere.
Prima sconfitta interna per i sanniti: decidono Carotenuto e Terracciano

 

SAVOIA CHE CARATTERE. BIANCHI IN VANTAGGIO CON CAROTENUTO NEL PRIMO TEMPO, POI IL PAREGGIO DI DIEGO ZERILLO AD INIZIO RIPRESA E IL GOL-VITTORIA DI TERRACCIANO ALL'82'. PRIMA SCONFITTA CASALINGA PER IL TORRECUSO CHE TERMINA LA GARA IN DIECI. L'AKRAGAS BATTE IL POMIGLIANO E RESTA A -3. DOMENICA ARRIVA IL RENDE AL GIRAUD.

di Nello Sorrentino

Ponte - Non è bastato un Torrecuso coriaceo, che voleva a tutti i costi far bella figura anche col Savoia dopo aver battuto l'Akragas per abbattere la capolista del girone I: Scarpa e compagni, al termine di una prestazione di carattere, tornano a casa con tre punti importantissimi, ottenuti su un campo decisamente ostico, dove nessuno, prima di oggi, era riuscito a vincere. Sei vittorie e due pareggi (con Montalto ed Hinterreggio) per il Torrecuso sul campo amico, e soltanto due reti subite. Il Savoia di oggi, però, era troppo determinato per concedere punti. Dell'ex Carotenuto la rete del vantaggio ospite che arriva al 14' grazie, però, all'involontaria ma decisiva collaborazione del duo Minichiello-Improta che regala la sfera all'attaccante biancoscudato il quale ringrazia e porta i suoi sullo 0-1. I biancoscudati controllano la gara e sfiorano ripetutamente il raddoppio chiudendo il primo tempo in vantaggio. La ripresa si apre all'insegna del Torrecuso che al 14' perviene al pareggio con D. Zerillo, il giustiziere dell'Akragas che, però, oggi non basta al Torrecuso per ottenere punti: ci pensa infatti Terracciano, direttamente da punizione, a sancire l'1-2 finale.


Le formazioni - Il tecnico del Savoia, forte delle 15 vittorie ottenute si disinteressa di critiche e polemiche e porta avanti con determinazione il suo credo tattico che, sino a questo momento, gli ha sempre dato ragione. Savoia in campo con il consueto 4-2-3-1 così composto: Maiellaro tra i pali, Viglietti, Stendardo, Terracciano e Petricciuolo in difesa, Gargiulo e De Liguori a centrocampo, in avanti Scarpa, Carotenuto, Bizzarro e, più avanzato, Del Sorbo. Non c'è Meloni, fermo per un affaticamento muscolare, né Esposito, anche lui acciaccato. Tiscione, invece, sta bene ma parte dalla panchina. 4-3-3, invece, per Fiorucci, che si affida ai seguenti undici: Minichiello, Furno, Improta, Cersosimo, Pascuccio, Petti, Zerillo D., Pecora, La Cava, Aracri, Accetta.


Monologo Savoia - L'inizio di gara è tutto appannaggio dei bianchi: la prima conclusione verso la porta è di Gargiulo che al 4' riceve dopo gli sviluppi di un calcio di punizione di De Liguori e prova la botta col destro, palla non di molto a lato. Due minuti dopo ancora Savoia vicinissimo al vantaggio: calcio di punizione, stavolta dalla destra, di Bizzarro, imperioso stacco di Stendardo che sfiora il palo alla destra di Minichiello. Al 13' cross del capitano, Carotenuto riceve in area ma di testa non è preciso. 



Pasquale Carotenuto, autore della prima rete del Savoia. Foto Carotenuto.


La dura legge del gol - Al 20' sul primo spunto il Torrecuso va vicinissimo al vantaggio: Accetta riceve in area e a tu per tu con Maiellaro prova la conclusione a botta sicura trovando, però, l'opposizione del palo. Gol mangiato gol subito, ed è il Savoia, invece, a passare sul ribaltamento di fronte: erroraccio della difesa rossoblu (quest'oggi in maglia bianca), in particolare del duo Minichiello-Improta e sfera che finisce tra i piedi di Carotenuto che da due passi non sbaglia. Esplode il settore ospiti dove sono assiepati circa 500 tifosi giunti da Torre Annunziata. Il vantaggio non placa i biancoscudati che continuano a macinare gioco ed azioni da gol, sfiorando ripetutamente il raddoppio. Al 27' calcio d'angolo di Carotenuto, colpo di testa di Scarpa e grandissimo colpo di reni dell'estremo difensore sannita che si salva in corner. Al 29' è invece Maiellaro a distendersi e deviare in angolo una buona conclusione da fuori di Pecora. L'ultimo sussulto della prima frazione arriva al 40' con Del Sorbo che serve Scarpae quest'ultimo che calcia di sinistro ma trova ancora l'ottima opposizione dell'estremo difensore del Torrecuso. 

 


Il pareggio di Zerillo - La seconda frazione mostra sin da subito un Torrecuso più determinato. La prima azione, però, è del Savoia. Al minuto otto, Carotenuto batte un calcio di punizione da posizione defilatissima, ma con una traiettoria a giro indirizza la palla verso l'incrocio, Minichiello ci arriva e si salva in corner. Sei minuti dopo, il pareggio dei locali: punizione di Cersosimo, si accende una mischia in area torrese con Zerillo che è il più lesto a colpire la sfera ed insaccare. 1-1. Il pareggio scuote i padroni di casa che potrebbero raddoppiare al 16' con La Cava che per pochissimo non aggancia, a tu per tu con Maiellaro, su assist di Pastore. Non c'è un attimo di tregua, la gara è avvincente. Al 17' cross dalla destra di Bizzarro, spizzata di testa di Carotenuto, Scarpa non ci arriva, palla sul fondo. Al minuto venticinque, ci prova Aracri dalla lunga distanza, palla non di molto a lato. Col passare del minuti, la pressione del Savoia aumenta, mentre il Torrecuso appare stanco. Al 29' meriterebbero maggior fortuna Francesco Scarpa che sugli sviluppi di un corner colpisce la traversa e Antonio Del Sorbo che sugli sviluppi, in rovesciata, non inquadra la porta. 

 

Vantaggio Savoia - I bianchi vogliono vincerla a tutti i costi, e non si arrendono. Sorretti da un tifo encomiabile da parte degli oltre 500 torresi al seguito. Feola manda in campo Tiscione al posto di Bizzarro, e il Savoia ricomincia a giocare. L'episodio che decide la gara, arriva al 36' quando Pascuccio, ammonito, entra su Carotenuto e si guadagna il secondo giallo e l'uscita anzitempo dal terreno di gioco. Sulla sfera va Terracciano, che complice una deviazione di Pecora, insacca. La gara si chiude virtualmente qui, anche se i torresi dovranno aspettare fino al 50' per esultare. 



L'esultanza di Terracciano e dei calciatori del Savoia dopo l'1-2. Foto Carotenuto.

 

Non cambia molto in classifica: l'Akragas, infatti, batte il Pomigliano all'Esseneto per 3-1 e resta a -3. Domenica prossima il Savoia riceve il Rende, mentre i siciliani con molta probabilità otterranno la vittoria a tavolino contro il Ragusa. Poi, c'è il big match dell'Esseneto.  

 

Torrecuso 1 (0)
Savoia 2 (1)


Torrecuso: Minichiello, Furno, Improta (Zerillo M.), Cersosimo, Pascuccio, Petti, Zerillo D., (Lo Petrone), Pecora (Valeriani), La Cava, Aracri, Accetta. A disp.: Spicuzza, Zambardino, Carrato, Inglese, Cavezza, Barone. All.: Fiorucci.

Savoia: Maiellaro, Petricciuolo, Viglietti, Terracciano, Stendardo, De Liguori, Bizzarro (Tiscione), Gargiulo, Del Sorbo, Carotenuto (Di Pietro). A disp.: Rinaldi, Criscuolo, Manzo, Ruscio, Mocerino, Longo, Viscovo. All.: Feola.

Arbitro: Moraglia di Verona.

Marcatori: 21'pt Carotenuto (S), 14'st Zerillo D. (T), 37'st Terracciano (S). 

Note: spettatori presenti circa 1.000 di cui almeno 500 giunti da Torre Annunziata. Ammoniti: Pascuccio (T), Stendardo (S), Cersosimo (T), Viglietti (S). Espulso: 34'st Pascuccio. Angoli: 9-4 per il Savoia. Recupero: 1'pt; 5'st.


(@RIPRODUZIONE RISERVATA)

 
ALTRE NEWS

 

NEWS DA TORRE ANNUNZIATA
POWERED BY

CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi