TROPPI DEBITI. Salta la trattativa
Antica Passione svela i retroscena dell'incontro Manca-Matachione

 

TORRE ANNUNZIATA (NA) - Si fa sempre più complicata la situazione del Savoia che, sebbene si trovi in piena corsa per i play-out, potrebbe veder vanificati tutti i sacrifici di Papagni e dei suoi uomini a causa del persistere della situazione debitoria che, pare, si aggiri intorno ai due milioni di euro, cifra destinata a crescere inesorabilmente fino a giugno. 

Difficile, permanendo questo stato di cose, che qualche imprenditore possa avvicinarsi e 'trattare' con l'attuale proprietà per il passaggio di quote. Lo stesso Nazario Matachione, che sembrava interessato a subentrare a Manca, dopo aver preso visione dello stato disastroso delle case societarie ha deciso di desistere.

A comunicare l'esito dell'incontro tra i consulenti delle parti è stata l'Associazione "Antica Passione" nata con lo scopo di vigilare sulle future gestione per evitare che ci si ritrovi ancora una volta in una situazione del genere.

Ecco il comunicato rilaciato dall'Area Comunicazione di "Antica Passione" che non lascia spazio all'immaginazione circa la gravità della situazione.

L’Associazione “Antica Passione”, di ritorno dall’incontro tra i consulenti di Manca e Matachione, avvenuto in mattinata a Napoli, al quale ha partecipato per espressa volontà del Dott. Nazario Matachione, fa presente quanto segue. Pur facendo fede agli impegni presi e alla parola data, vista la situazione in cui versa l’AC Savoia 1908 con debiti che superano abbondantemente il milione e mezzo di euro, visto che la situazione paventata dalla controparte, fino all’odierna verifica, era ben più rosea rispetto alla realtà, il Dott. Nazario Matachione si è detto non interessato a procedere con le trattative. L’Associazione, nell’auspicare che la proprietà, vista la prolungata incapacità di risolvere la situazione debitoria ed il persistere di uno stato di insolvenza, porti quanto prima i libri contabili in tribunale o provi in qualche modo a risolvere questo stato di impasse e, considerando che le possibilità di salvare la società dal fallimento sembrano poche o nulle, si augura che quanto prima possa farsi avanti un imprenditore che abbia la volontà di dare continuità al calcio cittadino o che lo stesso Dott. Nazario Matachione possa cambiare idea circa la volontà di fare calcio anche in una serie diversa dalla Lega PRO


(Redazione)

 
CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi