Verso Noto-Savoia. Feola: "Abbiamo ancora fame"
Seconda trasferta siciliana per gli oplontini

 

Torre Annunziata - Seconda trasferta siciliana consecutiva per i biancoscudati che domenica affronteranno il Noto in una sfida che si preannuncia tutt'altro che semplice. I siciliani con un Lacheleb in stato di grazia, sono reduci dalla vittoria di Rende per 4-1 e faranno di tutto per fermare la capolista Savoia. 

La squadra allenata da Giancarlo Betta, ristagna a centroclassifica con 11 punti conquistati in 8 gare, frutto di 3 vittorie e altrettante sconfitte e 2 pareggi e sogna lo sgambetto alla troupe di Feola.

In occasione della gara di domenica, infatti, a Noto è stata indetta la 'Giornata Granata' con sospensione di abbonamenti e entrate di favore. "La squadra e la società - si legge in una nota diffusa dall'Ufficio Comunicazione dell'USD Noto - si attendono una grande risposta da parte di tutti gli appassionati di calcio della città. Il Savoia arriva a Noto forte di otto vittorie su altrettante partite disputate, a fronte di 23 gol fatti e solo 4 subiti. I ragazzi di Betta, dal canto loro, hanno ritrovato il feeling con la vittoria e dopo il bel 4-1 con cui si sono imposti contro il Rende, 'sognano' lo sgambetto alla capolista."

Il Savoia, però, ha ancora fame di vittorie. Parola di mister Feola che domenica non sarà sulla panchina per scontare l'ultima delle tre giornate di squalifica. I bianchi che hanno riportato in città un entusiasmo incredibile, hanno voglia di stupire ancora l'Italia intera.

"Ci aspetta una partita difficile in Sicilia: loro vengono da un ottimo risultato a Rende ma noi vogliam odimostrae che abbiamo ancora fame di vittorie. Nelle ultime uscite la squadra è sembrata un po' appesantita, ma bisogna tener conto che qui ci sono degli uomini che lavorano ininterrottamente dal 29 luglio; in più, e sarà così fino alla fine, chiunque gioca contro di noi farà la partita della vita".

Per quel che concerne l'undici che scenderà in campo il tecnico, come al solito, mantiene un riserbo assoluto. Longo e Terracciano sono apparsi in ottima forma, così come Del Sorbo che molto probabilmente figurerà ancora una volta tra gli undici titolari.

"Ho ancora qualche giorno per riflettere e fare le mie scelte. Per quanto riguarda la coppa Meloni-Del Sorbo vorrei solo dire che per me pososno giocare tranquillametne insieme: sono due attaccanti che si completano e che formano una coppia ben assortita."

Ricordiamo che le gare avranno inizio alle 14:30 in quanto nella notte tra sabato 26 ottobre e domenica 27 ottobre si tornerà all'ora legale.


(Nicola Cocola)

 
CONSIGLIA O LASCIA UN COMMENTO
Questo sito utilizza cookies tecnici e di profilazione e consente l'uso di cookies a "terze parti" che permettono di inviarti informazioni inerenti le tue preferenze. Se non desideri riceverli ti invitiamo a non navigare in questo sito ulteriormente. Continuando la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookies. Scopri l'informativa e come negare il consenso. OK, chiudi